Auguri, Acquedotto!!

Aqp Acquedotto PuglieseOggi 26 giugno 2014 ricorre il 112mo compleanno dell’Acquedotto Pugliese.
Ci piace festeggiarlo riproponendovi il passo finale del discorso tenuto il 4 giugno del 1902 dall’allora Ministro dei Lavori Pubblici, On.le Nicola Balenzano, alla Camera dei Deputati per la approvazione della legge istitutiva dell’Acquedotto Pugliese.
“Ricordate, o Signori, che il giovine Re il 20 febbraio 1902, davanti al parlamento disse: “è provvedimento riparatore, giustamente invocato, quello che mira a rimuovere le cause che nella Regione pugliese scemano salute e vigore all’operosità delle sue genti”.
Ricordando l’Augusta parola, non è civile, non è patriottico qualsiasi dubbio! Votate sereni, con sicura coscienza il disegno di legge, il quale se per una regione potrà rappresentare salute, ricchezza e civiltà, indiscutibilmente rappresenterà una delle più grandi opere dell’Italia moderna”.

NicolaBalenzano_intBalenzano fu tra i più fervidi sostenitori dell’opera e tra i massimi artefici della sua realizzazione con il suo instancabile lavoro parlamentare e governativo. Un uomo che riponeva grande fede nel suo lavoro e nei suoi obiettivi, giudicati dai più all’epoca quali sogni irrealizzabili.
“Le grandi imprese non si compiono, – come ebbe un giorno a dire il Conte di Cavour – le immense difficoltà non si vincono che ad una condizione, ed è che coloro a cui è dati di condurre queste opere a buon fine abbiano fede viva, assoluta, nella loro riuscita. Se questa fede non esiste, non bisogna accingersi a grandi cose…”.
Al di là dell’opera, immensa, ciclopica che i nostri padri ci hanno lasciato, questo è l’insegnamento più grande. Per accingersi a grandi traguardi, bisogna avere grande fede.
Auguri… a noi!

La storia dell’Acquedotto
…anche per i più piccoli!!