Cerchi risposte? Ask2me

ask2megrande

Una nuova modalità di ricerca di informazioni in grado di interrogare grossi archivi documentali attraverso la formulazione di domande in linguaggio naturale. Si chiama Ask2me e sarà applicato in via sperimentale nelle attività di CRM (Customer Relationship Management, ovvero quelle attività commerciali di relazione con il cliente) di Acquedotto Pugliese Spa.

Ne parliamo con Vito Manzari, amministratore di Sud Sistemi Srl, ideatore e promotore del progetto.

Da chi nasce l’idea di realizzare un motore di ricerca innovativo?

‘Ask2me’ è un progetto promosso da Sud Sistemi, società barese di ricerca, progettazione, sviluppo, fornitura, installazione e manutenzione di sistemi informativi in collaborazione con il Dipartimento di informatica dell’Università degli Studi di Bari cofinanziato con fondi FESR PO Regione Puglia 2007-2013 Asse I – Linea 1.2 – Azione 1.2.4 “Aiuti a Sostegno dei Partenariati Regionali per l’Innovazione.

Che differenza c’è tra ‘Ask2me’ e un tradizionale motore di ricerca?

Ask2me rappresenta la naturale evoluzione del concetto di motore di ricerca; l’utente non sarà più costretto a individuare una parola chiave attraverso cui ricercare informazioni che soddisfino il suo bisogno di conoscenza ma il sistema sarà in grado di comprendere il significato della domanda, posta in linguaggio naturale, effettuare la ricerca semantica nei documenti disponibili per fornire frammenti di testo che rispondano al quesito posto. Ask2me inoltre è un sistema dinamico, che “impara” dalle domande inoltrate e dall’esito delle risposte fornite.

Quali possono essere i campi di applicazione?

I campi di applicazione di questa tecnologia possono essere molteplici, tra questi il CRM (Customer Relationship Management), con lo scopo di fornire supporto in tempo reale nella ricerca di informazioni in grandi basi documentali (testi di e-mail, report, FAQ, procedure, manualistica, etc.)

Ask2me sarà applicato nelle attività di Acquedotto Pugliese. In cosa consiste la sperimentazione?

Il progetto di ricerca innovativa Ask2me prevede una fase di sperimentazione finalizzata nel misurare i benefici della ricerca, applicata ad un contesto reale. Si ringrazia AQP, in quanto si è reso disponibile nella sperimentazione, e quindi Ask2me sarà oggetto di valutazione nei prossimi mesi all’interno delle attività di CRM. Ask2me vuole rendere “ricercabile” tutto il patrimonio di informazioni dell’azienda creando un archivio di domande/problemi e risposte/soluzioni.

Quindi quali vantaggi per l’utenza di AQP?

Una facilitazione nel reperimento delle informazioni, specialmente se non usuali, da parte del personale del Contact Center e una maggiore elasticità nell’affrontare situazioni di criticità e sovraccarico. Quindi favorire l’accesso alle informazioni, in tempi più brevi, e consentire un più rapido aggiornamento.

 

Caterina Quagliarella