Costantino e Di Donna alla guida di Aqp “Grazie al presidente Vendola e a Maselli”

nomine_pag_3 (FILEminimizer)

Nicola Costantino, 63 anni, ingegnere, guiderà nei prossimi tre anni l’Acquedotto Pugliese. Una nomina nel segno della continuità quella dell’ex rettore del Politecnico di Bari, nuovo amministratore unico di Aqp al posto di Gioacchino Maselli, barese, che era arrivato in Acquedotto a novembre del 2012. E con Costantino, è arrivato anche il nuovo direttore generale, Nicola Di Donna, scelto dopo una selezione interna tra i dirigenti Aqp.

“Ringrazio il presidente Nichi Vendola per la fiducia – ha detto Costantino – e ringrazio Maselli per l’ottimo lavoro che ha svolto, e per i preziosi consigli che vorrà darmi”. Costantino, professore ordinario di Ingegneria economico-gestionale presso il Politecnico di Bari, ha una lunga esperienza nella gestione di cantieri complessi di opere pubbliche, oltre ad avere già una conoscenza dell’Acquedotto: ha fatto parte dell’Organo di valutazione interna, ed ha guidato la commissione di esperti che ha designato il nuovo direttore generale. Nella sua lunga carriera è stato componente del cda di Tecnopolis e del Centro Laser di Bari, componente del Consiglio superiore dei Lavori pubblici e consulente della Presidenza del consiglio dei ministri, della Consip e di numerosi enti locali.

Costantino resterà in carica fino all’approvazione del bilancio 2016. Tra i compiti che gli sono stati attivati, il completamento del piano industriale per impianti di depurazione predisposto dal suo predecessore Maselli.

Nel senso della continuità anche la nomina a direttore generale di Nicola Di Donna. Dipendente Aqp di lungo corso (è entrato per concorso come geometra nel 1989), 53 anni, laureato in scienze politiche, Di Donna è stato tra l’altro direttore commerciale e marketing, direttore degli affari regolamentari e del controllo di gestione. Rimarrà in carica come direttore generale fino all’approvazione del bilancio 2016: Di Donna è stato scelto tra i 10 dirigenti interni che hanno presentato la propria candidatura, con un procedimento di valutazione in più fasi che ha visto la decisione finale nelle mani di una commissione di tre esperti nominata dalla Regione.

“Penso che il nuovo amministatore unico di Aqp – ha commentato il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola – corrisponda appieno alle esigenze dell’Amministrazione Regionale di individuare un management all’altezza a cui continuare ad assegnare importanti sfide, come la razionalizzazione delle spese e la moralizzazione dei comportamenti, per una delle principali aziende pubbliche italiane, considerata un buon esempio e una buona pratica”.

Nel ringraziare Maselli per il lavoro svolto, Vendola ha voluto sottolineare “il rigore, la competenza e la sobrietà con cui ha svolto il suo mandato”.