Depuratore “Taranto Gennarini”: terminata la progettazione dei lavori di potenziamento

Si è conclusa la fase di progettazione dei lavori di potenziamento dell’impianto di depurazione denominato “Taranto Gennarini”, a servizio del capoluogo ionico e delle relative marine.

“Siamo soddisfatti – commenta Andrea Volpe, Direttore Ingegneria di Acquedotto Pugliese – di aver terminato secondo le previsioni la progettazione di un intervento di grande rilievo per la città di Taranto e per l’ambiente. Un risultato reso possibile grazie al lavoro di squadra, alla professionalità e all’impegno profuso dai tecnici e dagli esperti di AQP, nonostante le difficoltà del momento”.

Il progetto, dell’importo di quasi 30 milioni di euro, prevede, tra l’altro, il potenziamento della linea acqua e della linea fanghi, la copertura e la deodorizzazione delle principali stazioni di trattamento.

Tra le opere da realizzare, vi sarà anche un nuovo impianto di cogenerazione alimentato dal biogas prodotto dai fanghi che fornirà energia elettrica al depuratore, con una conseguente riduzione dei consumi energetici. L’intervento avrà una durata di circa 3 anni, dall’avvio del cantiere.