Lavori quasi ultimati al serbatoio di San Ferdinando di Puglia

Entro l’anno l’impianto di accumulo sarà pronto a convogliare l’acqua nella rete cittadina

Sono in dirittura di arrivo i lavori al nuovo serbatoio idrico a servizio dell’abitato di San Ferdinando di Puglia.

Il serbatoio, che a intervento ultimato avrà una capacità di 6.000 mc di acqua, è destinato all’accumulo e al successivo convogliamento della risorsa idrica per uso potabile.

L’opera di San Ferdinando di Puglia – commenta il Presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbresciarappresenta un ulteriore passo in avanti nel percorso di investimenti che Acquedotto Pugliese è impegnato a realizzare su tutto il territorio. Il nostro obiettivo primario è quello di garantire l’erogazione di una risorsa preziosa, dal valore inestimabile, a 4 milioni di cittadini”.

Attualmente i lavori stanno interessando la struttura in cemento armato costituita da tre manufatti indipendenti: due vasche di accumulo di acqua, di superficie pari a circa 550 mq, ciascuna della capacità di 3.000 mc, e la relativa camera di manovra.

I manufatti saranno parzialmente interrati e ubicati nell’area del serbatoio esistente, in agro di San Ferdinando di Puglia.

I lavori, del costo complessivo di 2 milioni di euro, sono stati finanziati con fondi FESR Puglia 2014 – 2020.

Il serbatoio sarà dotato di una doppia alimentazione garantita dalla condotta adduttrice proveniente da Cerignola e dalla condotta Casamassima-Canosa che serve il comparto di San Ferdinando – Trinitapoli – Margherita di Savoia.

Un nuovo, significativo intervento, che garantirà ai cittadini un servizio sempre più efficiente e in linea con l’impegno di Acquedotto Pugliese a rispondere positivamente alle reali aspettative del territorio servito.