Protocollo d’intesa tra gli acquedotti meridionali per ottimizzare il servizio

20120614-113247

Prove d’integrazione tra i gestori meridionali del servizio idrico. Sottoscritti due protocolli d’intesa da Acquedotto Pugliese S.p.A.: il primo con Gori, società che opera in Campania; il secondo con Molise Acque – azienda che gestisce l’approvvigionamento primario nel Molise e per alcuni Comuni della Puglia. Entrambi sono mirati all’instaurazione di stabili relazioni industriali volte al miglioramento del servizio offerto ai rispettivi utenti. L’intesa è rivolta alla definizione ed all’implementazione di procedure e sistemi gestionali innovativi, con particolare riferimento all’efficienza delle reti e degli impianti gestiti. Le aziende, tutte ricadenti nel distretto idrografico dell’Appennino meridionale, valuteranno anche la possibilità di adottare comuni forniture (ad esempio per l’energia elettrica) abbattendo in tal modo i costi operativi. Il tutto, ovviamente, a vantaggio dei cittadini dei Comuni gestiti. Per la realizzazione di tutte le attività previste dal Protocollo sottoscritto, saranno istituiti tavoli tecnici bilaterali.

dfghGORI S.p.A. è l’azienda a maggioranza pubblica che dal 2002 gestisce il Servizio Idrico Integrato in 76 Comuni della provincia di Napoli e di Salerno. Si tratta di un ATO con circa 1.500.000 abitanti e oltre 500.000 utenze, e con una rete idrica che supera i 4 mila chilometri.

Molise Acque è l’azienda speciale regionale che rifornisce di acqua potabile i serbatoi di 170 dgdcomuni molisani, pugliesi e campani. Il bacino d’utenza è di circa 500 mila abitanti ed il servizio viene garantito da un sistema di 2 mila chilometri di condotte e 250 serbatoi.

Acquedotto Pugliese S.p.A., con reti idriche e fognarie per oltre 42 mila chilometri chilometri al servizio di quattro milioni di cittadini, e 184 depuratori, è tra i maggiori player nazionali nella gestione del ciclo idrico integrato, che va dalla captazione, alla raccolta sino alla potabilizzazione ed alla distribuzione dell’acqua oltre che ai servizi di fognatura e di depurazione delle acque reflue.

L'Amministratore Unico di Acquedotto Pugliese, Nicola Costantino

L’Amministratore Unico di Acquedotto Pugliese, Nicola Costantino

La collaborazione tra Acquedotto Pugliese e i due gestori – dichiara l’amministratore unico di Acquedotto Pugliese, Nicola Costantinocostituisce una importante opportunità per perseguire economie di scala a livello di distretto idrografico dell’Appennino Meridionale. Prosegue così il percorso di integrazione con le altre realtà del territorio a beneficio della qualità complessiva del servizio offerto. Stiamo lavorando perché anche altre realtà possano condividere questo impegno finalizzato ad una gestione più razionale della risorsa, a beneficio dei cittadini tutti del mezzogiorno peninsulare”.