“Sto costruendo casa. Cosa devo fare per avere l’acqua corrente?”

intervista_caldarulo_def_pag_2 (FILEminimizer)

Hai realizzato o stai realizzando una nuova abitazione? Certamente avrai bisogno di acqua e quindi di attivare una utenza idrica. Abbiamo chiesto a Onofrio Caldarulo, responsabile Allacci e Contratti di Bari modalità, tempi e costi di accesso al servizio.

Richiedere un nuovo allaccio è complicato?

Assolutamente no. Basta una telefonata al numero verde. Nel corso della stessa telefonata viene fissato un sopralluogo con il cliente. Il contratto, quindi, potrebbe anche essere sottoscritto nel corso di questo incontro, in tempo reale.

Quanto costa un nuovo allaccio idrico/fognario/integrato?

Il costo dell’allaccio è standard fino a 7 m. Il singolo allaccio ha un costo, comprensivo di oneri di istruttoria ed IVA, di circa € 1.050. Per lunghezze superiori si deve prevedere un costo aggiuntivo di circa € 120 a metro lineare. Tutti costi che vengono addebitati direttamente con la prima fattura utile successiva alla attivazione della fornitura e rateizzabili.

Quali sono i tempi di attesa?

I tempi di allacciamento, come previsto dalla Carta del Servizio sono pari a 90 gg lavorativi calcolati dalla data di sottoscrizione del contratto ed al netto delle autorizzazione necessarie non dipendenti dall’azienda. Mediamente i tempi sono inferiori.

Chi realizza la nicchia per il contatore?

La nicchia relativa ai nuovi impianti è a carico di AQP. In caso di trasformazione dell’impianto o impianto multiplo, è a carico del cliente. Stesse regole valgono per lo sportello. Di regola il contatore va installato sulla facciata dell’immobile, salvo casi particolari e documentati.

È obbligatorio l’allacciamento alla pubblica fognatura?

Quando la strada dove è ubicato l’immobile è servita dalla pubblica fognatura, è sempre obbligatorio.

Per quanto riguarda le attività commerciali è obbligatorio l’allaccio indipendente?

La somministrazione deve avvenire per singolo cliente e per ogni uso; non sono consentite somministrazioni plurime o promiscue. Per determinate categorie commerciali al fine di perfezionare il contratto sarà necessario produrre specifica documentazione integrativa (ad es: per attività di ristorazione: planimetria della rete di scarico e contratto/documentazione attestante lo smaltimento degli oli alimentari usati).