Via libera al potenziamento delle reti a Taranto

Acquedotto Pugliese realizzerà interventi idrici e fognari per oltre 6 milioni di euro sulla costa della Città dei due mari

Saranno potenziati i servizi idrici e fognari nella zona costiera di Taranto. Il Consiglio di Amministrazione di Acquedotto Pugliese ha approvato l’avvio delle gare di appalto per il completamento delle reti nelle borgate di San Vito, Talsano mare e Lama della Città dei due mari. L’importo complessivo dei lavori è di oltre 6 milioni di euro.

Gli interventi sulle reti idriche riguardano la realizzazione di 5,5 chilometri complessivi di nuove condotte a servizio di una popolazione di 50 mila abitanti residenti in zona.

Sempre nella stessa area, sono previsti interventi sulle reti fognarie con la realizzazione di circa 6,5 chilometri complessivi di nuovi tronchi e di un impianto di sollevamento fognario interrato su via “Uovo di Mare” a servizio delle abitazioni limitrofe. I lavori, della durata di circa un anno e mezzo dall’apertura dei cantieri, consentiranno l’estensione dell’attuale copertura del servizio idrico e fognario della zona costiera tarantina.

Le opere rientrano un piano organico di interventi per 55,6 milioni di euro che prevedono, tra gli altri, interventi di potenziamento delle reti idriche e fognarie su Talsano, il progetto della condotta sottomarina di 2,2 chilometri e il potenziamento dell’impianto di depurazione di Taranto Gennarini, quest’ultimo per un investimento di 21,5 milioni di euro.

Lo sviluppo economico e turistico del nostro territorio – commenta il Presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbresciaè legato anche alla disponibilità del servizio idrico integrato. Il mare di Taranto è uno dei mari più belli e puliti d’Italia tanto che a oggi può vantare il riconoscimento di tre bandiere blu. Acquedotto Pugliese è fortemente motivato a sostenere il patrimonio ambientale e garantire interventi mirati al miglioramento della qualità di vita delle comunità servite”.