Salta al contenuto principale
Risparmiare l’acqua è un lavoro di squadra

IscLayoutContent

Dialogo | 23 settembre 2020
Risparmiare l’acqua è un lavoro di squadra

Il 70 per cento della superficie del nostro Pianeta è ricoperto da acqua. Acqua salata. Solo il 2,5% di questa è dolce, se poi si escludono i ghiacciai, ne resta meno dell’1 per cento per il consumo umano. Un dato che relazionato all'attuale evoluzione demografica, alla crescente urbanizzazione e i cambiamenti climatici non può che dar vita a uno scenario allarmante. La risorsa idrica è sottoposta a un progressivo esaurimento: il 25 per cento della popolazione mondiale si trova già oggi in una condizione di stress idrico.

Diga del Pertusillo
                                                                  Diga del Pertusillo

A rincarare la dose è la recente analisi dell’Osservatorio della Community Valore Acqua per l’Italia dalla quale emerge che l’Italia è il Paese più idrovoro in Europa con 160 metri cubi di acqua prelevata per uso potabile per ogni abitante all'anno (il doppio della media europea, due volte la Francia e quasi tre volte la Germania). Le previsioni non lasciano dubbi: quello che oggi è un allarme di qui a poco diverrà una vera e propria emergenza.

Non possiamo restare a guardare: ognuno, nel proprio piccolo, può offrire il suo contributo. Sono i piccoli gesti, le piccole gocce di acqua che possiamo risparmiare a capovolgere un futuro che sembra segnato. Allora scegliamo di chiudere il rubinetto mentre laviamo i denti, scegliamo la doccia anziché la vasca da bagno, scegliamo di innaffiare le piante di sera, quando l'acqua evapora in minor tempo.

Campagna Goccia a te
La Campagna "Goccia a te"

Acquedotto Pugliese ha lanciato in questi giorni la campagna “Goccia a te” volta a sensibilizzare i cittadini sul corretto utilizzo dell'acqua, suggerendo comportamenti virtuosi nella vita di tutti i giorni. Un obiettivo da raggiungere attraverso una competizione tra video, realizzati dagli stessi utenti, che si svilupperà esclusivamente sui canali social di AQP. Per lanciare l’iniziativa, Acquedotto Pugliese si è rivolto all'irresistibile ironia e simpatia di Pinuccio (al secolo Alessio Giannone), volto noto del piccolo schermo. Ai vincitori andranno kit sulla sostenibilità ambientale, composti da dispositivi per il risparmio idrico e da volumi sulla tutela e la valorizzazione dell’acqua.

Ispezione del canale principale - ROV
                  Ispezione del canale principale con ROV

L’acqua per i pugliesi è una risorsa ancor più preziosa perché di acqua il territorio è molto povero e perché per vederla sgorgare dai rubinetti abbiamo dovuto attendere fino agli inizi del secolo scorso. Oggi le reti di Acquedotto Pugliese hanno raggiunto oltre i 20 mila chilometri, coprendo un territorio che va dal Gargano fino al basso Salento. Un complesso sistema di approvvigionamento idrico dove strutture avanzate di telecontrollo e software di gestione monitorano la pressione delle reti e lo stato di salute delle stesse.

Ispezione condotte - AQP
Ispezione delle condotte 

Alte professionalità si occupano della ricerca e gestione delle perdite.  Con la stretta collaborazione della Regione Puglia, Autorità Idrica Pugliese (AIP) e delle Istituzioni locali è in corso una vasta e ampia pianificazione di interventi per il potenziamento e lo sviluppo della rete idrica e degli impianti di servizio per oltre 300 milioni di euro. Sul fronte del risanamento delle reti sono previsti interventi in 94 Comuni, per un importo complessivo di 650 milioni di euro.

Lavori a Taranto
           Lavori sulle condotte a Taranto

È questo l’impegno della società idrica pugliese, da sempre attenta a una gestione sempre più efficiente del bene acqua, con l’obiettivo ultimo di preservare e migliorare il benessere delle comunità servite. Scegliamo di proteggere l’acqua e di usarla nel modo più sostenibile. Facciamo squadra per il benessere del nostro territorio.

Condividi su